Disposizione tavoli

Disposizione tavoli

Disposizione tavoli

La disposizione tavoli del matrimonio è compito degli sposi. Non appena hai scritto la lista invitati (leggi qui se vuoi consigli su come fare) è importante predisporre subito la composizione dei tavoli .

Può sembrare troppo presto farlo quando non ancora si hanno le conferme, o non si è ancora spedita la partecipazione.

In realtà è molto più semplice “aggiustare” tavoli già fatti, piuttosto che ritrovarsi, durante l’ultimo mese, solitamente pieno di impegni,  a dover decidere come assegnare i posti.

Ci sono molti modi veloci e pratici per farlo.

Se hai un po’ di pratica con il computer, ti consiglio di scaricare questo programma: PERFECT TABLE PLAN. E’ gratuito, in inglese, ma semplicissimo da utilizzare. In fondo alla pagina trovi il link per scaricarlo.

Ti dà la possibilità di inserire la  lista invitati,  aggiungere i vari ospiti come singoli,  coppie, famiglie o gruppi.  Successivamente  passa  alla disposizione tavoli:  puoi scegliere  la forma, la posizione nella sala, il numero di invitati per  ciascuno.

Ti ritroverai con una piantina completa e chiara della disposizione tavoli con i nomi degli ospiti in ciascuno di essi.

Inoltre con questo programma hai la possibilità di fare diverse stampe: piantina, lista invitati, elenco conferme. Puoi inserire immagini e dare i nomi ai tavoli. Tutto questo ti agevolerà successivamente, nella compilazione del tableau.

Tableau mariage

Tableau mariage

Se preferisci scrivere c’è sempre l’ alternativa del classico foglio.  Ti inserisco il nostro modello. Scaricalo e inizia a comporre i tavoli.

SCHEMA TAVOLI

In questi caso, man mano che ricevi le conferme, evidenzia chi sarà presente al ricevimento e chi invece, ha declinato l’invito.

Quando hai sentito tutti gli ospiti, perfeziona i tavoli. Unisci quelli con meno persone e  rielabora.  Ti assicuro che in questo modo avrai sempre sotto controllo il piano dei tuoi invitati.

Ora alcuni consigli su come sistemare i tavoli nella sala del ricevimento.

Tavolo d'onore rettangolare

Tavolo d’onore rettangolare

Se gli invitati sono pochi è possibile fare  una disposizione a ferro di cavallo  o a tavolata unica.

Gli sposi saranno al centro del tavolo di testa nel primo caso o al centro del tavolo lungo nel secondo .

Lo sposo è sempre alla sinistra della sposa, a destra va il padre dello sposo, un testimone e poi il padre della sposa. Alla sinistra dello sposo va la madre della sposa, l’officiante, la madre dello sposo, un testimone. Di seguito  gli altri invitati partendo dai parenti più vicini.

Se gli invitati sono molti è preferibile scegliere la disposizione con più  tavoli rotondi o rettangolari.

Gli sposi possono  avere un tavolo da soli, oppure  un tavolo d’onore con genitori e testimoni. Per la collocazione dei posti la regola sarebbe quella della tavola rettangolare.

Tavolo d'onore Tondo

Tavolo d’onore tondo

 

 

 

E’ comunque sempre più diffusa la soluzione con gli sposi da soli e il resto degli invitati suddivisi in tavoli da 8/10 persone massimo.

E’ bene pensare ad una disposizione tavoli che metta tutti a proprio agio in modo da facilitare la conversazione e le amicizie.
Si possono suddividere le famiglie, oppure, soprattutto nel caso dei più giovani, va bene mettere insieme persone con età simili.

Assolutamente da evitare sono il tavolo dei single. E’ spesso imbarazzante, per gli ospiti, ritrovarsi ad un tavolo di semi sconosciuti con cui si ha ben poco in comune se non il fatto di essere in coppia.

Sono invece favoriti i tavoli con gruppi di due o tre amici o amiche che vengono uniti in un solo tavolo.

Per i bambini organizza  un tavolo in cui saranno  insieme, sorvegliati da un adulto, preferibilmente un animatore o una  baby sitter che organizzano un intrattenimento. In questo modo anche i genitori potranno godersi tranquillamente i festeggiamenti.

La disposizione dei tavoli può causare momenti di ansia, soprattutto se qualche giorno prima delle nozze ci sono disdette o qualcuno si aggiunge all’ultimo momento. Tieni sempre in considerazione che tre o quattro variazioni sono nella norma, anche all’ultimo momento.

Se hai già composto il tableau lascia tutto com’è. Anche se c’è un nome in più scritto rispetto alle persone presenti al tavolo non sarà un problema.

Ricordati, invece, di avvertire il ristorante o il catering, in modo che siano a conoscenza dell’esatto numero di invitati.

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Sarò molto felice se vorrai lasciarci un commento qui sotto.

Se pensi possa essere utile anche a qualcun’altro puoi condividerlo.

A presto.

Gloria.

 

SCARICA QUI IL PERFECT TABLE PLAN

 

Commenta anche tu

commenti

Lascia un commento