Cosa devi sapere per scegliere il bouquet giusto

Il bouquet è l’accessorio più importante della sposa, esprime al meglio il suo carattere e i suoi gusti. La sposa deve portarlo con naturalezza e spontaneità, sentirlo suo. Fiori, colore e  forma sono da valutare attentamente.

Seguendo alcuni semplici accorgimenti sceglierai facilmente quello adatto a te.

  1. Il bouquet deve rispecchiare il tuo carattere e i tuoi gusti. Lascia perdere i consigli di mamme, nonne, zie, cugine ed amiche. Loro non sono te. Pensa ai fiori che vuoi ti rappresentino in questo importante giorno, quelli che ti piacciono  e che ti trasmettono gioia.
  2. Fatti aiutare da un bravo fiorista, un floral designer o un wedding planner.  A meno che tu non sia già esperta di fiori, di colori e di giusti abbinamenti, la mano e l’occhio di un professionista sono indispensabili.
  3. No al bouquet compreso nel prezzo. A meno che non si parli del fiorista, o di chi per lui, non farti ingannare da offerte speciali da parte di fornitori tipo ville, catering o altro non inerente ai fiori.
    Il bouquet è troppo importante, devi poterlo scegliere liberamente e in maniera accurata, non può essere offerto da qualcuno che non se occupa o, peggio, che sceglie il fiorista al posto tuo.
  4. Sei confusa e non conosci i nomi dei fiori? Fai domande.  Se non sai distinguere una peonia da un’ortensia o da un ranuncolo è inutile tacere o far finta di niente, chiedi al fiorista, o chi per lui,  di mostrarteli dal vivo o in foto. Poi scegli quelli giusti per te. Guarda se ti piace la forma e il colore, annusa per sentire se il profumo è di tuo gradimento, tocca per capire se ti piacerà tenerli in mano.
  5. Il bouquet non è assolutamente coordinato con le altre decorazioni floreali, sia della chiesa che del ricevimento.
    E’ un’opera d’arte unica dedicata alla sposa e tale deve rimanere.
    Vedere gli stessi fiori del centrotavola presenti anche nel bouquet è davvero di cattivo gusto.
  6. Il bouquet deve essere in sintonia con l’abito. E’ inutile decidere prima di aver scelto il vestito. La personalità della sposa è messa in evidenza da questi due elementi insieme.
    Metti la stessa cura con cui scegli l’abito nella selezione dei fiori del tuo bouquet perchè parleranno di te, diranno ai tuoi ospiti chi sei.
  7. E’ la tua occasione per affermare  gustopersonalità e carattere. Quindi, futura sposa,  SCATENATI!
    Fai un elenco dei tuoi fiori preferiti, quelli che ti danno gioia, che ti suscitano emozione. Puoi scegliere davvero qualsiasi tipo fiore, poi il fiorista (o il floral designer, o il wedding planner) ti aiuterà a fare gli abbinamenti giusti.
  8. La forma.
    Piccolo e tondeggiante è quello che si adatta meglio alla maggior parte delle fisionomie femminili.
    Se sei alta  puoi scegliere un bouquet a fascio, ad esempio di calle o tulipani  da portare a braccio con disinvoltura.
    Il bouquet a cascata va bene per un abito importante con ampio strascico o con lungo velo. In questo modo l’attenzione si rivolgerà anche  sul davanti del vestito.
    Non è  adatto a chi non è molto alta perché la cascata tende a schiacciare ed appesantire.
  9. Parola d’ordine: disinvoltura. Come l’abito, anche il bouquet va portato in maniera naturale e spigliata. Se ti senti legata e poco sciolta scegli qualcosa di più semplice.
    Prima di decidere chiedi un bouquet di prova in modo da sperimentare come portarlo. Deve essere leggero, maneggevole, adatto alle tue mani e deve durare tutto il giorno.
  10. Alla fine della giornata lancia il bouquet alle tue amiche nubili. Se proprio non vuoi cedere quello originale, devi averne anche un’altro più piccolo “da lancio” .
    Sarà un bel ricordo, oltre che di buon auspicio, per la fortunata che riuscirà ad afferrarlo (rigorosamente al volo).

Questi sono i nostri suggerimenti, se vuoi commentare o fare domande fallo pure nello spazio dei commenti qui sotto.
Se pensi sia interessante puoi condividerlo con i tuoi amici o futuri sposi.

A presto.

Gloria.

[flagallery gid=6]

 

Commenta anche tu

commenti

Lascia un commento