Allestimento matrimonio: cosa addobbare, decorazioni, fiori, colori, segnaposto .

Le coppie di futuri sposi che ci contattano hanno sempre molte domande riguardanti le decorazioni floreali: come scegliere quelle più adatte, in base a cosa si deve preferire un tema piuttosto che un’altro, cosa addobbare, quali sono i colori giusti, la stagionalità e il significato.
Ci è sembrato utile realizzare una sequenza di post dedicati a  questa parte dei preparativi .
Quindi, a partire da oggi, avrete, giorno per giorno,  una serie di  consigli pratici, suddivisi per punti.

  • consigli generali (questo post)
  • vari tipi di fiori  stagionalità
  • scelta del tema
  • la chiesa
  • la location
  • i tavoli
  • il bouquet della sposa

Vi daremo diversi spunti e delle risorse per aiutarvi a scegliere più facilmente gli allestimento del vostro giorno.

Quindi seguiteci attentamente e ci farebbe molto piacere ricevere i vostri commenti, capire se vi è stato utile il post o rispondere a vostre domande.
Potete farlo scrivendo nello spazio sottostante dedicato ai commenti,  oppure inviandoci una mail al nostro indirizzo hello@mareventi.it .
Leggeremo attentamente le vostre opinioni e risponderemo a tutte le domande che ci farete.
Ringraziamo fin d’ora coloro che lo faranno!L’addobbo floreale è un aspetto importantissimo del matrimonio.
Una scelta giusta può trasformare anche lo spazio più anonimo in un luogo suggestivo in cui profumi, colori e natura siano protagonisti insieme agli sposi.
Non commettete l’errore di trascurarlo.

Come si scelgono i fiori?

 

1) Personalità degli sposi e stile matrimonio.

Chissà quante volte il profumo di un fiore vi ha riportato alla mente ricordi lontani facendovi riprovare emozioni dimenticate.
I fiori sono quanto di più bello si possa trovare in natura. Simboleggiano la rinascita, la bellezza e la purezza. Creano scenografie e suscitano emozioni. Sono il naturale abbinamento aimomenti importanti della vita, nel matrimonio sono fondamentali.
Per questo dovreste sceglierli in base al vostro stile, alla vostra personalità e al vostro gusto.
Probabilmente non ne conoscete tutti i nomi e neppure avete chiarissimo quali preferite.
Sfogliate delle riviste, cercate su internet, documentatevi. Prendete appunti.
Fate una cartella e inserite all’interno tutte le foto che vi ispirano. La mostrerete a chi vi aiuterà a realizzare il tutto.

2) Il fiorista e i tempi.

Il periodo ideale per pensare ai fiori è subito dopo aver scelto la location e la chiesa .
Dovete prendervi tempo per fare le scelte giuste, e soprattutto capire qual’è il professionistache fa per voi.
Potete scegliere un fiorista di vostra fiducia (se l’avete),  altrimenti fate una piccola ricerca e  fissate uno o più appuntamenti.
Documentatevi bene e possibilmente sceglietene uno che abbia esperienza e che siaspecializzato negli allestimenti per matrimoni, non tutti lo sono.
Entrare in sintonia con questa figura è indispensabile.
Ci sono floral designer che tendono ad imporre i loro gusti, fate attenzione, potreste ritrovarvi un addobbo che non vi rispecchia.
Chiedete di vedere foto di lavori già eseguiti,  in  modo da farvi un’idea dello stile personale e capire se è in sintonia con il vostro.
Spiegate le vostre esigenze,descrivete come vorreste fosse l’atmosfera del matrimonio.
Date indicazioni su dove si svolgerà la cerimonia e il ricevimento.
Più informazioni sarete in grado di fornire e più facilmente avrete la proposta di allestimento adatta a voi.

3) I luoghi.

Sarà necessario fare un sopralluogo sia nella chiesa o dove si svolgerà la cerimonia, che nellalocation o ristorante, in modo da pensare ai fiori che andranno posizionati, senza stravolgere lo stile e le caratteristiche dei luoghi dove vi trovate.
Se vi sposate in una pieve romanica o in una cattedrale barocca, la differenza è notevole e anche l’addobbo dovrà essere adeguato.
In base a questo si scelgono il colore dei fiori,  il numero delle composizioni e la posizione.
Attenzione particolare va posta sulla scelta del bouquet della sposa.
Non deve essere coordinato con l’allestimento, è una cosa a sè, deve rispecchiare esattamente il carattere della sposa e in armonia con l’abito scelto.

4) Budget

Ultimo punto, ma non il meno importante. Sarebbe bene fissarlo fin dall’inizio.
Datevi un budget ben preciso e comunicatelo a chi vi dovrà pensare l’allestimento.
Ricordate che non è necessario spendere molto, si può avere una bella decorazione floreale anche con un budget ridotto.
Come?

  • scegliete sempre fiori di stagione: sono più belli, resistono più a lungo e costano meno.
  • fatevi consigliare composizioni semplici ma d’effetto.
  • scegliete un colore guida e abbinate ai fiori nastri in tinta e tulle.
  • se avete scelto bene il professionista (punto 3) sarà lui a proporvi la soluzione su misura, che segua il vostro stile e rispetti il budget.

Diciamo che il punto 2, la scelta di chi vi aiuterà nelle decorazioni, è la parte più importante.
Prima di scegliere verificate bene la professionalità. Un addobbo curato nei particolari dice molte cose di voi. Trasmette gioia di vivere, bellezza, e soprattutto attenzione verso i vostri ospiti.
Evitate di lasciare in mano questo importante compito a persone non competenti.
Se il ristorante o il catering, prevedono pacchetti con i fiori inclusi, chiedete esattamente cosa intendono, quali sono, se potete sceglierli, se le composizioni sono personalizzate oppure standard per tutti i matrimoni.
Insomma, non accontentatevi. Il matrimonio è vostro, e deve essere unico.

Allestimento matrimonio. Centrotavola .

Allestimento matrimonio. Centrotavola con roselline, ortensia e orchidea.

Commenta anche tu

commenti

Lascia un commento